SCEGLI IL CINEMA
filtra per filtra per

Per un figlio

  • Uscita:
  • Durata: 75min.
  • Regia: Suranga D. Katugampala
  • Cast: Kaushalya Fernando, Julian Wejesekara, Nella Pozzerle, Isabella Dilavello, Shirantha Gleshan Fernando
  • Prodotto nel: 2017 da GINA FILMS IN COLLABORAZIONE CON GIANLUCA ARCOPINTO, CINETECA DI BOLOGNA, KALÀ STUDIO
  • Distribuito da: GINA FILMS

Film non più disponibile nelle sale

TRAMA

Sunita, una donna cingalese di mezz'età, vive in una provincia del Nord d'Italia e divide le proprie giornate tra il lavoro di badante e le attenzioni per il figlio adolescente. Tra madre e figlio i rapporti sono difficili: lui è cresciuto in Italia e ha una cultura tanto diversa da quella di sua madre, che si impegna e lotta per vivere in un Paese che non sente suo.

Dalla critica

  • Cinematografo

    Suranga D. Katugampala, originario dello Sri Lanka, ma trasferitosi in Italia sin da piccolo, porta in scena un film minimalista che funge da ponte tra le due culture. Con scarsi mezzi, il filmmaker narra la vicenda di Sunita (Kaushalya Fernando), donna cingalese che divide le sue giornate tra il lavoro di badante e il figlio adolescente (Julian Wijesekara). La loro è una relazione piena di conflitti. Il figlio, cresciuto in Italia, fa esperienza di un’ibridazione difficile per la madre da comprendere, impegnata a lottare per vivere in un Paese al quale non vuole appartenere. Una storia comune quella diretta da Katugampala, che riguarda tanti e parla a tutti. Perché quanto messo in scena in Per un figlio è puro realismo. I dialoghi, la gestualità, nulla è studiato ma tutto affidato al caso e all’improvvisazione degli interpreti. Ma se da una parte vi è una star della Settima Arte cingalese come la Fernando e un direttore della fotografia quale Channa Deshapriya, dall’altra vi sono degli esordienti come Wijesekara e attori teatrali attivi in piccole realtà. A far da cornice al dramma familiare è la foschia della provincia veneta, che ben restituisce alla vicenda il grigiore che la caratterizza. Suranga non fa dell’immigrazione o del lavoro nero il focus per il suo film. Ciò che pone in rilievo è lo sradicamento socio-culturale forzato che ciascun emigrante è costretto ad affrontare. Ecco allora la protagonista approcciarsi con timore all’occidentalizzazione del figlio, dedito a trascorrere le sue giornate in compagnia dei suoi amici italiani, ascoltando musica e nascondendo nell’armadio poster di modelle nude. Mentre Sunita vive l’Italia come un passaggio, suo figlio lo avverte come il ‘suo’ Paese, tanto da non riconoscersi nella cultura del suo luogo d’origine, non parlando lo sri lankese e distanziandosi sempre più dalla madre, sino a cercare affetto e maternità in una prostituta. Un low-budget, spesso ripetitivo, impegnato e a tinte cupe che non teme di colpire sotto la cintura. Una storia di vita.

  • Il Manifesto

    Katugampala conduce la storia con sicurezza di scrittura, restituendo con precisione le atmosfere della provincia italiana a nord, dove si svolge il film, permeata da vuoto, desolazione, tempo da ammazzare senza desideri. Un nodo di spaesamenti interiori in cui confluisce anche il sentimento dell'appartenenza, il rifiuto del figlio di Sunita della propria cultura. Eppure in questo svolgimento dove tutto sembra essere collocato al punto giusto si avverte una mancanza, forse il guizzo di un'invenzione, di passaggio grezzo, goffo persino ma capace di rompere la griglia del racconto con un soffio di una vitalità.

Cosa vuoi fare?

Idee per il tempo libero

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Altri film nei dintorni

Detroit

Detroit

  • Uscita:
  • Regia: Kathryn Bigelow
  • Cast: John Boyega, Will Poulter, Jack Reynor, Will...

La storia è ispirata alle sanguinose rivolte che sconvolsero Detroit nel 1967. Tra le strade della città si consumò un...

Scheda e recensioni
Flatliners - Linea mortale

Flatliners - Linea mortale

  • Uscita:
  • Regia: Niels Arden Oplev
  • Cast: Nina Dobrev, Ellen Page, Diego Luna, Kiefer...

Cinque studenti di medicina, sperando di farsi un'idea del mistero che si nasconde oltre i confini della vita, si...

Nel frattempo, in altre città d'Italia...